dedicato a tutte le spose che cercano ispirazioni per un matrimonio semplicemente perfetto

matrimonio, matrimonio in italia, matrimonio in umbria, umbria wedding, italian wedding, wedding in italy

L’Anello simbolo di un legame

L'ANELLO DI FIDANZAMENTO
La scelta dell’anello come pegno d’amore risale alla metà del'400 quando l’arciduca Massimiliano d’Austria donò a Maria di Borgondia un anello con diamante. La tradizione si è poi mantenuta nel tempo: infatti si celebrava una festa di fidanzamento e di presentazione delle famiglie, offerta dai genitori della futura sposa, dove il fidanzato formalmente si impegnava alle nozze recando in dono all'amata un anello con brillante.
Molte di voi ben ricorderanno che in occasione del fidanzamento ufficiale il principe William ha donato a Kate un anello che apparteneva a Lady Diana ma, se non disponete di un prezioso gioiello di famiglia come quasi tutte le stirpi reali che si rispettano,...non disperate, riuscirete a sposarvi ugualmente... si può rimediare!!! Uomini pensate forse che più grande è la pietra e più grande è il vostro amore per lei ??? Oppure credete che, se non stupite la vostra amata, lei vi lascerà per un’altro ??? Per fortuna il vostro sentimento non è misurato in “carati“!!! Decidete quindi secondo le vostre possibilità, senza dover prosciugare il vostro conto in banca. Recatevi in un negozio di fiducia, magari accompagnati da un’amica che vi aiuterà nella scelta del regalo più giusto per lei, confezionato in modo accurato e accompagnatelo con un bel fiore reciso. A rendere "prezioso" il vostro anello  sarà la spontaneità e il significate del gesto!!! In un epoca dove tutto è più easy lo scambio dei doni per la promessa di matrimonio avviene solo tra i fidanzati, in occasione di un anniversario o piuttosto durante una vacanza. Successivamente i futuri sposi annuncieranno le nozze prima ai rispettivi genitori e poi ad entrambe le famiglie riunite.
LA PRESENTAZIONE DELLE FAMIGLIE
Capita frequentemente che le famiglie non abbiamo avuto modo di conoscersi perchè le coppie si incontrano in luoghi diversi da quelli d'origine. Questo comporta che l'annuncio del matrimonio è anche l'occasione per la presentazione delle famiglie. Quando i genitori già si frequentino è la mamma della sposa che riceve informalmente in casa i famigliari dello sposo per festeggiare e brindare alle nozze imminenti. Diversamente se le famiglie non si conoscono è preferibile trovare un "campo neutro": una cena in un buon ristorante scelto con gusto, ma senza esagerare, offerta dagli sposi per togliere l’imbarazzo di “chi deve pagare???” dove oltre alle presentazioni si parlerà anche dell’organizzazione del matrimonio. In ultimo un consiglio ai ragazzi: la presentazione alla famiglia è il vostro biglietto da visita, curatelo con attenzione, rispetto e riguardo e non dimenticate il ruolo importante dei genitori che spesso sono i maggiori “sponsor” delle vostre nozze!
L'avventura stà per cominciare, quindi...avanti o miei prodi!!!

Lilli e Rosi